Category Archives: Da rieducare

ROSA la paurosa

Arriviamo davanti al suo box e non riusciamo a vedere nulla,  poi si intravvede un movimento, ed eccola apparire, con lo sguardo stravolto, una espresione impaurita , completamente spaesata e desiderosa solo di rendersi invisibile.  Povera cagnolotta, chissa’ cosa ha passato, che vita ha avuto  prima di finire in quel box !

 

Cerchiamo per Rosa la paurosa una adozione molto consapevole con persone sensibili e pazient, senza molte aspettative iniziali, in casa con giardino ed in compagnia di altro cane ben socializzato che la aiuti a superare le sue paure, ad inserirsi in famiglia, a fidarsi delle persone da cui, finora, ha senza dubbio ricevuto solo offese.

Rosa è una cagnolotta che ricorda agamente un boxer,  adulta di taglia media, diciamo sui 20 kg, per quanto ci è sembrato di capire.  Finita in canile ad aprile 2018, la sua vita dev essere stata dura, durissima.

MARINO tipo Labrador timidino

Marino  ci sembra anche lui uno dei poveri cuccioli abbandonati nelle campagne, un piccoletto che sopravvive ad un crudele destino e finisce pero’ in un canile dove la presenza di persone che desiderano adottare un cane è  pochissima. Cosi’ nessuno lo ha visto e scelto quando era un cucciolo, e lui è cresciuto  in box in compagnia di altri cani ma con pochi contatti con le persone. Crescendo, è diventato sempre piu’ schivo e timido, e quando arriviamo al suo ox lo vediamo in difficolta’ a causa della nostra presenza, si intimidisce, pensa al peggio, vuole solo nascondersi.

Cerchiamo per Marino una splendida adozione con persone molto pazienti che vogliano  aiutarlo, se occorre anche con l’aiuto di una figura professionale, per offrirgli una possibilita’ di vita migliore . Marino, come tutti i cani, ha sempre la capacita’ di mparare.

Marino è un maschietto di taglia media sui 20-22 kg  entrato in canile probabilmente cucciolino nel 2011

PEDRO ha paura degli estranei

Ed eccolo qui, ancora un cane  che ha vissuto pr ben due anni in qualche giardino, un cane probabilmente preso da cucciolo e mai portato a fare una passeggiata, mai portato a conoscere persone ed altri cani, relegato in un giardino e condannato alla solitudine.  Poi si sono pure stancati di averlo tra i piedi, e lo hanno scaricato per la strada,  Finito in canile, aveva iniziato pian piano a fidarsi dei volontari e ad uscire in passeggiata con chi conosceva e di cui si fidava, quando improvvisamente è stato trasferito. Ha perso tutti i suoi punti di riferimento, le poche, piccole certezze che aveva trovato, ed ha fatto una regressione tornando a non fidarsi di nessuno al punto tale da cercare di mordere, per paura pura, chi non conosce.

Povero Pedro, per lui le speranze sono davvero quasi a zero, ci orrebbe per lui un percorso rieducativo  ma  in un ambiente sereno, non certo il canile ! Cerchiamo per Pedro unasoluzione che prevedera un percorso  che gli dia nuovamente fiducia ed anzi lo renda perfettmamente adottabile per farlo entrare a far parte, finalmente, di una famiglia.

Pedro maschietto di taglia media sui 20 kg. è nato probabilmente nel 2015 ed  è finito in canile a due anni nel 2017

KIM nero e anonimo, che speranze ha ?

Kim è un cane da adozione impossibile, per tanti motivi. E’ nero, non è piu’ giovane, è anonimo, ed è pure mal socializzato con altri cani.   Ha vissuto per due anni circa come cane di casa, di certo anche lui tenuto sempre in un giardino senza mai uscire a passeggio a socializzare con altri cani.  Poi, Kim non seriva piu’ e lo hanno buttato per la strada senza preoccuparsi di quale sarebbe stato il suo destino.

Eccolo qui il destino di Kim, chiuso in un box di canile, mentre la sua vita trascorre giorno dopo giorno nella totale solitudine .

Cerchiamo per Kim una buona adozione con persoe pazienti e gentili, che lo aiutino, anche valendosi di una figura professionale, a socializzare con altri cani e ad inserirse in una vera famiglia, che lo ami  per sempre.

Kim cane nero anonimo di taglia mdia sui 20-22 kg è nato probabilmente nel 2010 e dopo avere vissuto in solitudine in qualche giardino per quattro anni è finito in canile nel 2014,  sempre in solitudine si trova.

FELIPE cagnoletto nero troppo comune

Felipe ha trascorso ben tre anni con la sua famiglia . Una famiglia che non lo ha microchippato, non lo ha sterilizzato, e lo ha certo tenuto segregato in qualche giardino senza mai farlo uscire, fin da cucciolo, cosi’ che ha avuto pochissimi contatti con altri cani ed ora non a proprio d’accordo con cani maschi !

Dopo tre anni di vita da giardino, ecco che Felipe è diventato un impiccio, qualcosa di cui liberarsi, non era piu’ un fedele amico che faceva parte della famiglia.

Finito in canile, adesso Felipe si trova in un box da single, una vera codanna alla solitudine eterna.

Cerchiamo per Felipe una buona adozione in famiglia, come figlio unico, con persone che lo aiutino dolcemente e meglio ancora valendosi dell’aiuto di una figura professionale, a sociazlizzare con altri cani.

Felipe è un tipo Labrador di taglia media sui 22 kg.  nato nel 2012 e finito in canile nel 2015 dopo avere passato tre anni in un giardino  senza avere mai visto altri cani.

SPAVENTO l’invisibile

Di lui, non sappiamo divi praticamente nulla.

E’ un maschietto.  di taglia contenuta, di colore bianco marrone, è in canile da aprile 2017

E da quel giorno è nascosto, invisibile a tutti, rannicchiato nell’angolo piu’ nascosto e buio del box. Impossibile vederlo, neanche con lunghi appostamenti.

Cosa ha passato nella sua vita,prima di finire in canile,  non lo sappiamo, certo pero’ sappiamo quale è ora, e come sara’ in futuro, la sua vita : sempre nelò terrore, sempre nella paura, sempre cercando di rendersi invisibile a tutti.

Sappiamo che è impossibile, ma cerchiamo aiuto per questo povero cane che sta soffrendo senza alcuna colpa, tranne quella di  essere stato abbandonato da persone senza cuore.

ATTILA il guerriero

Anche per Attila la storia deve essere stata la solita, quella  di sempre :  un cucciolo  preso in qualche cucciolata casalinga, portato a casa  perchè serviva un cane  che con la sua presenza scoraggiasse i malintenzionati. Un cucciolo che, crescendo  in un giardino, senza molti contatti con persone e altri  cani, è diventato, crescendo, un cane  di difficile gestione . E, per di piu’, un cane di taglia grande.

Non sappiamo se sia stato abbandonato o se sia uscito dal giardino e si sia perso,  quello che è certo è che adesso Attila è finito in canile, e nessuno lo ha cercato, reclamato, recuperato.

E che speranza di adozione  puo’ avere un cane adulto, di taglia grande e dal carattere poco socievole ? Praticamente, nessuna.  Pero’ noi facciamo ugualmente questo appello  per lui, abbiamo gia’ visto avverarsi dei miracoli, chissa’ mai che non ne avvenga uno anche per lui ?

Cerchiamo per Attila  una adozione con persone molto esperte, meglio ancora cerchiamo un educatore che prenda a cuore il caso di questo cagnolone infelice che vivra’ il resto della sua vita rinchiuso in quel box.

Attila è una taglia grande, sui 35 kg e anche piu’, sicuramente adulto, finito  in strada e poi  in canile a novembre 2017

BOLDO nessuna speranza di uscire da li’

agg. 13 maggio 2018 Boldo è rimasto solo nel box…le sue compagne e compagni di cella sono stati adottati anche se malati e lui è rimasto lì dentro…dimagrito… la dermatite che ormai è evidente. Questo cagnolone viene da un canile a zero adozioni dove ha vissuto segretato per una vita, ed è stato spostato in questo altro canile privato dove probabilmente concluderà la sua vita. Dei volontari capitati recentemente hanno provato a tirarlo fuori dal box e lui anche se con un po’ di distacco iniziale si è mostrato curioso… che vita terribile, che follia…

L’appello:

Cosa ci aspettiamo da questo appello ? Nulla. Lo sappiamo gia’. Ma chi volete che se lo prenda, questo cane ? Bruttarello, vecchio, diffidente, malconcio dopo tanti anni passati in canile, poco gestibile, poco socievole, poco tutto.

E allora, perchè lo facciamo, questo appello ? Perchè Boldo ha diritto ad averlo, lui come tutte le centinaia di cani brutti, sporchi e cattivi rinchiusi in tutti i canili , quelli che non li vuole nessuno, quelli che moriranno sicuramente li’ dentro. E finalmente saranno poi liberi nel vento.

Ecco, ve lo volevamo solo dire, che lui esiste, sta li’ forse da sempre, e mentre voi avete vissuto i vostri anni, la vostra vita, lui è rimasto sempre li’, chiuso in un box. Ad aspettare che qualcuno, nel mondo, almeno lo vedesse e sapesse che è esistito, c’era anche Boldo in questo nostro mondo.

PETER un muso senza speranza

Peter ci sembra subito uno dei soliti cani presi da cuccioli e poi tenuti sempre in giardino, segregati e senza tanti contatti con le persone.  Abbandonato o fuggito o perso, non sappoiamo. Pero’ finisce in canile e da allora  questa è diventata la sua vita, quasi sempre chiuso in un box e poi qualche momento su un prato. Lui continua ad essere diffidente verso le persone, ci guarda da lontano e vediamo benissimo che non ci da’ la sua fiducia, come invece ormai fa con i compagni di box.

Per lui occorre una adozione molto paziente,  in casa con giardino, con persone che vogliano valersi di una figura professionale per socializzarlo.

Peter maschio  di taglia  media sui 20-22 kg. Nato nel 2009 e   finito in canile ancora giovane nel 2010.

BRUNILDE che vita avra’ fatto ?

Brunilde  deve avere vissuto una vita pesante, ancora prima di finire in canile. Forse tenuta relegata n un giardino, è poco abituata al contatto con le persone, si spaventa subito ed entra in protezione.  E  d’altra parte, come si puo’ darle torto, visto che finora dalle pesona ha ricevuto solo tradimento e guai ? Abbandoata per la strada e finita in canile, lei adesso non riesce piu’ a fidarsi di nessuno. Appena arriviamo al suo box, ci guarda incuriosita, ma dopo appena una foto si spaventa, si allontana, si nasconde, ci minaccia, tenta in tutti i modi di allontanarci, e tutto questo solo per paura.

Cerchiamo per Brunilde una buona adozione con persone pazienti  ed esperte che la sappiano gestire al meglio tyranquillizzandola e facendole tornare fiducia nell’essere umano, meglio se in casa con giardino  e come figlia unica, non è particolarmente socievole neppure con gli altri cani.

Brunilde bella cagnolota di taglia media  ci sembra possa essere nata nel 2015 o 2014, è finita in canile a marzo 2017