Category Archives: Canile 1

ESTER lupetta dolcissima

Quando in mezzo a tutta la cucciolata hanno scelto lei, proprio lei, per portarsela a casa, Ester era tutta contenta.  Beh si, era nata in una cucciolata indesiderata e stavano dando via tutti i cuccioli al primo che capita, ma lei nonlo sapeva.  E’ entrata tutta felice nella sua nuova casa, cuccioletta simpatica, e vedessi come ci giocavano, i bambini !  No, non l’hanno microchippata. La cuccioa è cresciuta,. No no, non l’hanno sterilizzata.  Mica ci sono soldi da spendere per il cane, e poi mica è di razza, è una meticcia no ? E allora ringraziasse che ha un piatto davanti tutti i giorni, e basta.

Ma poi dopo un paio di volte che davanti casa si sono radunati tutti i cani, maschi,  rigorosamente interi e lasciati liberi di andarsene in giro, di tutto il vicinato….beh ecco la cosa è seccante, ce ne siamo ritrovati pure uno in giardino…Ma insomma togliamoci di torno questo cane, è solo unimpiccio e i bambini non ci giocano piu’, ormai si sono stancati. Che dici, prendiamo un altro cucciolo, eh ?

Detto e fatto, Ester finisce per la strada. Dalla strada al canile non c’è voluto molto.  E lei, cagnoletta di famiglia, allegra e socievole, adesso sta li’ dentro ed aspetta che qualcuno si accorga di lei,della sua allegria, della sua dolcezza.

Cerchiamo per Ester una buona adozione con una famiglia gentile e sensibile che la accolga a braccia aperte.

Ester lupetta di taglia contenuta, sui 18 kg.  è nata a novembre 2014 ed è stata abbandonata ad un anno e mezzo, a maggio 2016, Buonissima, va a guinzaglio, ha tanta voglia di giocare, piena di voglia di vivere !

POLDONE Labrador – Maremmano affettuoso e buono

Anche Poldone finisce in canile da cucciolo, grazie alla mancanza di sterilizzazione dei cani di proprieta’ lasciati persino liberi di andare in giro a riprodursi. Poi arrivano le cucciolate, qualcuno si regala alla come capita, e per chi avanza…c’è sempre la strada, no ?

Cosi’ Poldone finisce in gabbia e li’ cresce, diventando timido, come sempre succede ai cuccioli cresciuti in canile. Lui ha una indole buonissima, ha un po’ timore di chi non conosce ma poi, quando si scioglie, accetta con piacere le coccole.

Poldone dopo anni di reclusione ha incontrato una volontaria che si è dedicata a lui e l’ha reso più socializzato, molto affettuoso e perfino fiducioso! Gli ha insegnato ad andare al guinzaglio e gli permetteva ogni tanto di uscire dal box. Poldone aveva un rapporto quasi simbiotico con il suo compagno di cella, un cagnolone dolce.

Il Comune proprietario ha indetto il bando di gara e lui è stato trasferito a maggio 2018 in un canile della Campania. Abbiamo paura che si deprima, privato di tutto quello che rappresentava il suo mondo emotivo. Poldone era molto legato alla sua compagna di box, vorremmo che un cambiamento nella sua vita  sia dovuto d una bella adozione a casa e non alla perdita dei suoi affetti .

Poldone merita di non passare tutta la sua vita in celle di canili privati convenzionati …sono già passati tanti anni… vi preghiamo di aiutarlo a trovare una casa che l’accolga, magari con un giardino e un altro cane bravo 

LILLA è sopravvissuta, e ora ?

Lilla   ed altre due cagnoline  ce le siamo trovate davanti nell’ultma visita fatta al canile.  Appena abbandonate  ? Ma no, veniamo a sapere che Lilla   ha alle spalle una intera vita di canile. Ma in un canile dove  nessuno ha mai potuto vederla, carezzarla, confortarla e darle la speranza di un appello, la possibilita’, anche se remota, di una adozione. Lilla   e le sue due compagne erano  tre deportate senza alcuna possibilita’ di contatti col mondo.  La loro fortuna ? Un trasferimento in altro canile.

Eccola qui,Lilla  , che  non osa neppue avvicinarsi, per quanto poco conosce le persone, per quanto poco sia abituata ad una parola dolce, ad una carezza.

Una adozione un po’ difficile, con lei occorre avere esperienza e molta pazienza, poche aspettative iniziali ma la dolcezza che leggiamo nei suoi occhi ci fa pensare che, trattata finalmente con amore, puo’ imparare anche lei a vivere.

Lilla  è una bella cagnoletta di taglia contenuta, sui  17-18  kg.  una tipo Labrador dal mantello nero, doveva essere una gran bella creatura quando era giovane. Non è finita in canile da cucciola, aveva piu’ di tre anni quando è stata abbandonata  per la strada. Chissa’ che fine ha fatto il suo proprietario, quello che da oltre dieci anni non ha mai piu’ pensato a lei, al suo destino, neanche per un attimo. Nata nel 2004, è finita in canile nel 2007,  scomparendo come per magia agli occhi del mondo per riapparire  solo  da pochi mesi.

RITA è sopravvissuta, e ora ?

Rita  ed altre due cagnoline  ce le siamo trovate davanti nell’ultma visita fatta al canile.  Appena abbandonate  ? Ma no, veniamo a sapere che Rita  ha alle spalle una intera vita di canile. Ma in un canile dove  nessuno ha mai potuto vederla, carezzarla, confortarla e darle la speranza di un appello, la possibilita’, anche se remota, di una adozione.  Rita  e le sue due compagne erano  tre deportate senza alcuna possibilita’ di contatti col mondo.  La loro fortuna ? Un trasferimento in altro canile.

Eccola qui, Rita , che  non osa neppue avvicinarsi, per quanto poco conosce le persone, per quanto poco sia abituata ad una parola dolce, ad una carezza.

Una adozione un po’ difficile, con lei occorre avere esperienza e molta pazienza, poche aspettative iniziali ma la dolcezza che leggiamo nei suoi occhi ci fa pensare che, trattata finalmente con amore, puo’ imparare anche lei a vivere.

Rita è una bella cagnoletta di taglia contenuta, sui 14-15 kg.  una segugia pelosetta, con un mantello arruffato ma di un bellissimo colore biondo. Nata  nel lontanissimo 2006, ha passato 11 anni invisibile al mondo, dietro porte chiuse e sbarrate, prima di essere trasferita  alla fine del 2017 in altro canile con le porte aperte. Ha le zampette davanti a paperella,  e la punta delle orecchie smangiucchiate, potrebbe avere la leishmania, ma alla sua eta’ che importa ?

GISO il reduce, in canile dal 2005

In tutti i canili in cui entriamo, non esiste altro cane che abbia fatto tanta prigione.

Lo vediamo noi, e lo vedete voi, il resto del mondo, per la prima volta oggi, a febbraio del 2018. Quando lui ha non 1 ma 13 anni. Lo vediamo, e lo vedete,  solo oggi e questo  perchè lui, Giso, la sua vita intera l’ha vissuta in un canile con la porta chiusa, un canile dove nessuno poteva,ma neppure voleva, entrare.  Ora Giso ha avuto la sua prima fortuna : è stato trasferito, e  ce lo ritroviamo in un box durante il nostro solito giro di canile.

Un vero reduce, un sopravvissuto che ci guarda con indifferenza, ormai disabituato completamente ad interagire con le persone. Una adozione davvero difficile, ma come si fa a non provarci ?

Cerchiamo per Giso una adozione  con persone molto esperte e senza aspettative, a Giso basterebbe una vita in un giardino,  un po’ di erba, quella che non ha mai visto in  vita sua, basterebbe una cuccia calda, quella che non ha mai avuto, ed un po’ di pappa buona, quella che non ha mai conosciuto.

Giso è un maschio di taglia mediogrande  nato probabilmente nel 2005 se non anche prima, e dal 2005 ha sempre e solo vissuto in un box di canile.  Il responsabile di questa infamia è la persona che non ha voluto sterilizzare la mamma di Giso, che ha permesso la sua nascita, che lo ha abbandonato facendolo finire in canile.

MAMY piccoletta simpatica

Mamy è una bella cagnolina, ed ha vissuto per un anno e mezzo con la sua famiglia, anzi, con quella che lei credeva fosse la sua famiglia.  Non doveva essere molto amata, pero’ , perchè un brutto giorno Mamy si è ritrovata per la strada.  Non sappiamo se i cuoi cuccioli erano gia’ in arrivo, molto probabile, visto che  spesso gli abitanti della zona  non sterilizzano i loro cani. Il risultato è stato che Mamy è finita in canile insieme ai suoi cuccioli.

Adesso, Mamy aspetta la sua occasione per uscire da quella gabbia e cominciare una nuova vita, con persone  che, stavolta, la amino per sempre.

Mamy è una taglia mediopiccola, sui 13-14 kg.   Nata  a febbraio 2016, è stata abbandonata ad un anno e mezzo, finendo in canile a fine agosto 2017

MANDY splendida cagnoletta

Mandy  è  una bella cagnoletta, che aveva, con molta probabilita’, una casa e una famiglia. Ma   aveva soltanto un anno e mezzo quando è stata abbandonata per la strada, dove sono nati i suoi cuccioli.

Finiti tutti in canile, adesso Mandy  si trova in un box, da dove ci guarda un po’ scoraggiata,  ma disposta ad amare ancora una volta.

Cerchiamo per Mandy una bella adozione con persone gentili che desiderano far entrare nella loro vita una bella cagnolina.

Mandy  taglia contenuta, sui  sui 17 kg, è nata alla fine di febbraio 2016 ed è stata abbandonata finendo in canile  alla fine di agosto 2017

PERICLE tipo Pastore Tedesco molto stressato dal canile

Pericle  non ce la fa piu’.  Non sopporta di stare in canile, rinchiuso a vita dentro un recinto e con pochi contatti con le persone.  Ormai si tiene in disparte, non  se la sente di essere ancora deluso, non se la sente di sperarci ancora. Quando ci vede, si tiene lontano, alla larga da qualunque delusione.

Lo stress lo divora, e lui divora se’ stesso : come accade ai cani piu’ sensibili e fragili, si è totalmente mangiato la coda!

Pericle  tipo Pastore Tedesco  nato  luglio 2011  in canile dal settembre 2014  taglia mediogrande sui 30 kg.

Cerchiamo per Pericle una buona adozione in casa con giardino e con persone pazienti ed esperte della razza e nella gestione di cani di buona taglia e dal carattere forte, forse richiesto aiuto da parte di una figura professionale. No cani maschi, meglio figlio unico o con una femmina di pari taglia.

A causa dello stress da canile, si è lesionato la coda al punto tale che non ce l’ha piu’

HYCE il dolce Breton

Ancora un piccolo Breton abbandonato, ecco Hyce, bel piccoletto  che ha passato senza dubbio i suoi primi anni di vita col suo proprietario cacciatore, che ora ha pensato bene di disfarsi di lui e che l’ha lasciato in condizioni pessime. Lui è stato curato, ora sta bene  a parte la positività alla leishmaniosi che richiede delle cure ulteriori.

Quando entriamo nel suo box,  prima si fa da parte, spaventato dalla nostra presenza, poi pian piano lo avviciniamo e cominciamo ad accarezzarlo, lui, che di carezze non ne ha mai ricevute, che non sa nemmeno di che si tratta. Ma gli piacciono, quanto gli piacciono ! Lo riempiamo di coccole, e lui le gradisce molto.

Alla fine, diventiamo amici e ci resta vicino per tutta la durata della nostra visita al box.

Cerchiamo per il piccolo Hyce una buona adozione  con persone affettuose  e propense alle coccole, per riscattare gli anni passati senza mai  riceverne una

Hyce bel maschietto Breton taglia medio piccola sui  12 kg. o poco più   è stato abbandonato adulto, m ancora abbastanza giovane, ed è finito in canile  a luglio 2017

VYTO il setter inglese che non serviva piu’

E’ arrivata la data di scadenza anche per Vyto, bel setter inglese  che ha vissuto i suoi primi anni di vita in compagnia del suo proprietario cacciatore.  Ma si sa, un cane da caccia dura fin quando corre e fila come il vento. Quando comincia ad avere qualche anno, mica tanti, bastano quattro o cinque, è non corre piu’ veloce come prima, beh, allora il suo simpatico proprietario che fa ? Lo butta, e si fa il rimpiazzo giovane. E  si ricomincia…
Vyto ha raggiunto  l’eta’ per l’abbandono, ed eccolo puntuale, Vyto prima in strada e poi in un box di canile.

Un cane bello e ancora giovane, dal carattere dolce, un cane che inizia solo ora a conoscere la dolcezza di una carezza.

Cerchiamo per Vyto una buona adozione con persone disposte a coccolarlo per fargli recuperare il tempo perduto, e disposti a belle passeggiate, come piacciono ai setter, grandi amanti delle corse  sui prati

Vyto bel setter inglese  di taglia media, abbandonato adulto, diciamo sui 5 anni, è finito in canile da luglio 2017